Oro e Palermo accolgono i protagonisti dei Campionati Italiani Paralimpici di Nuoto Corto Fisdir

Oro e Palermo accolgono i protagonisti dei Campionati Italiani Paralimpici di Nuoto Corto Fisdir

Titoli, podi e prestazioni brillanti. Telimar, Il Sottomarino e Delfini Blu tornano in Sicilia con una grande spinta ai Campionati Italiani di Nuoto Paralimpico Fisdir in vasca corta, che si sono svolti questo fine settimana a Colle di Val d'Elsa, in provincia di Siena.

Misha Palazzo stabilisce anche record nazionali

La Corleonese Misha Palazzo (iscritta alla squadra di nuoto di Verona) non solo ha conquistato il titolo dei 50 m Dorso Junior M Open (30"45), ma ha anche ricevuto il record tricolore dei 50 m Freestyle Junior M Open (25"05) e faccio 50 rana con il tempo di 31''27.

Presentazione di 6 medaglie a Telimar

Il Palermo Club dell'Addaura del Telimar è tornato a casa con 6 medaglie conquistate dai suoi atleti con sindrome di Down nella classe C21. Guidati dal direttore tecnico Gaspare Ganci e dalla coach Ada Cipolla, i portabandiera della Maison Telimar si sono esibiti ottenendo risultati superiori alle aspettative. Protagonisti Chiara Siragusa, che ha conquistato due medaglie d'oro (50 dorso - 1'04"38 e 50 farfalla - 58"74 categoria senior) e una medaglia d'argento (50 rana - 1'12"11 senior) e Salvatore Agnello, che invece ha vinto il secondo posto sul podio nazionale nei 50m e 100m rana, oltre al bronzo nei 50m nuoto, ed entrambi hanno vinto medaglie in ogni gara a cui hanno partecipato.

Grande soddisfazione anche per le prove di Giuseppe Di Marzo, Filippo Talluto e Gabriele Zarbo con i tempi di Di Marzo nella seniores in stile 50's di 40"19 e nello stile 200s (quinto assoluto) con il tempo di 3'39 Segnati 9 mentre Talluto è sesto assoluto nei 50 farfalla e Zarbo esordisce da dilettante (aveva sempre gareggiato nella categoria promo) sesto assoluto nei 50.

Gaspare Ganci, Direttore Tecnico del Settore Paralimpico di Telimar, ha commentato: “Sono le prime medaglie d'oro nel settore femminile della mia carriera dal 1992 ad oggi. Gli sforzi del Presidente Giliberti e di tutta la dirigenza, rafforzati dalle difficoltà create dalla chiusura dell'Olimpica Municipale di Palermo, sono stati premiati anche per quest'ultima trasferta del 2022. Oltre alle medaglie, il miglioramento tecnico e temporale di tutti i ragazzi importa. È di buon auspicio per la prossima stagione".

Quattro titoli italiani per i Blue Dolphins

Ottime prestazioni anche per il Palermo Club dei Delfini Blu, che con il giovanissimo esordiente Giulio Ferrante ha conquistato tre titoli tricolore. Il 15enne ha vinto l'oro nei 50m (42''40) e nei 100 rana (1'35''37) e nei 50 stile libero (34''17) e ha iniziato la sua carriera agonistica.

Il suo compagno di squadra Davide Ramondo ha vinto l'oro nei 200 dorso (3'01"38) e il terzo posto nei 100 dorso (1'23"59). Edoardo "Edy" Scarnò ha conquistato due ottimi secondi posti con l'argento nei 50 (1'02"78) e nei 100 rana (2'26"29).

Nella gara conclusiva della manifestazione, i 100 Misti, sono saliti sul podio i Blue Dolphins con Nicolò Bonsignore al secondo posto e Alessio Casalicchio al terzo. Mister Blasco Di Maio: “I campionati italiani agonisti sono un momento importante di confronto con i massimi livelli del panorama nazionale. Questi momenti ci permettono non solo di vivere bei momenti di sport, ma anche di mettere alla prova i nostri atleti in un percorso di maturità sportiva su cui stiamo lavorando in maniera mirata. Il campo di gara richiede a noi tecnici di preparare e aggiornare i percorsi in maniera mirata e agli atleti di lavorare sodo a livello tecnico con buona presa e concentrazione. Siamo molto contenti degli ottimi risultati dei ragazzi, ma stiamo già programmando la nuova stagione.

Sottomarino con due argenti /r/n

Il sub ASD, che ha visto Davide Giglio sul secondo gradino del podio nazionale dei 50m, è arrivato secondo nella Senior M Open Freestyle con il tempo di 32:93, mentre il promettente Simone Maggiore ha conquistato un rispettabile secondo posto nei suoi 100m Freestyle Battery Junior Secure M Open con il tempo di 33''07 e sesto assoluto.